Press "Enter" to skip to content

Guida alla Krankenkasse, l’assicurazione sanitaria tedesca

Tutto quello che c’è da sapere sull’assicurazione sanitaria tedesca: quali tipi esistono, quando è obbligatoria e quanto costa.

In questo articolo cercheremo di spiegarvi in maniera più chiara possibile, sulla base delle nostre esperienze e ricerche, come funziona l’assicurazione sanitaria in Germania. Il tema è molto complesso e la nostra intenzione è di fornire un quadro generale riassuntivo. Per chiarire eventuali dubbi specifici al vostro caso consigliamo di consultare direttamente gli uffici preposti.

Il sistema sanitario tedesco è molto diverso da quello italiano. In Germania esistono due tipi di copertura sanitaria (Krankenkasse): quella pubblica (gesetzliche Krankenkasse) e una stipulata tramite un’assicurazione privata (private Krankenkversicherung).

Assicurazione pubblica

Dovrai iscriverti all’assicurazione sanitaria pubblica se sei un lavoratore dipendente con uno stipendio compreso tra i 451 euro (Minijob) e i 4.575 euro. La quota da versare dipende dal reddito. La base è il reddito lordo totale, da cui viene detratta un’aliquota contributiva unitaria del 14,6% (a partire dal 2018). Questa viene suddivisa in parti uguali tra l’assicurato e il datore di lavoro con il 7,3% ciascuno. Inoltre, ogni assicurazione sanitaria riscuote un contributo aggiuntivo di diverso anch’esso diviso equamente tra datore di lavoro e lavoratore.

Per conoscere l’importo applicato della vostra Krankenkasse potete cliccare qui.

Le compagnie più diffuse sono TK (Techniker Krankenkasse), AOK e Barmer GEK.

Ogni persona con un’assicurazione sanitaria pubblica può cambiare la propria Krankenkasse. Il periodo di preavviso è di due mesi. Per l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie esiste un periodo contrattuale minimo o periodo vincolante (Mindestvertragslaufzeit) di dodici mesi. In alcuni casi, tuttavia, questo vincolo cade , ad esempio, se la vostra assicurazione aumenta il contributo da versare o se cambiate datore di lavoro.

A partire dal 2021 per fare il cambio di Krankenkasse è sufficiente registrarsi presso la Krankenkasse di vostra scelta. Con molte compagnie di assicurazione sanitaria (TK, AOK), è possibile compilare la domanda di adesione direttamente online sul loro sito web. Non dovete preoccuparvi di cancellare la vostra vecchia assicurazione – di questo se ne occuperà direttamente la vostra nuova Krankenkasse.

La vostra vecchia Krankenkasse verificherà quindi se tutti i requisiti per la modifica sono stati soddisfatti e confermerà la cancellazione per via elettronica alla vostra nuova assicurazione entro 14 giorni.

Come nel caso di una regolare disdetta, è possibile diventare membro della nuova compagnia di assicurazione solo due mesi dopo la disdetta, anche nel caso vi sia stato un aumento della tariffa.

Assicurazione privata

Lavoratori autonomi e liberi professionisti possono essere assicurati in una private Krankenvericherung (PKV) a partire da un reddito lordo superiore al limite dell’assicurazione obbligatoria (nel 2019: 5.062,50 euro). La gamma di prestazioni offerte dalla PKV non è soggetta alle normative nazionali ed è inoltre molto più completa rispetto a quella obbligatoria. Inoltre, le prestazioni possono essere adattate in base alle esigenze dell’assicurato. Per tutti i costi di trattamento, l’assicurato effettua prima un pagamento anticipato. L’assicurazione risarcisce questi costi dietro presentazione di una fattura. Se si richiede l’assicurazione sanitaria privata, i vostri familiari non saranno assicurati automaticamente (come succede nell’assicurazione sanitaria pubblica).

Gli esenti dalla Krankenkasse

Coloro che hanno un contratto di Minijob o ancora chi non svolge nessuna attività lavorativa può iscriversi a una Krankenkasse pubblica sottoscrivendo un’assicurazione volontaria (freiwillige Versicherung) oppure optare per un’assicurazione privata.

Gli studenti, i tirocinanti e gli Au-Pair stranieri sono tenuti a stipulare un’assicurazione obbligatoria solo se guadagnano più di 450 euro al mese.

Per esperienza personale posso confermarvi che al momento dell’immatricolazione dovrete presentare una copia della vostra tessera sanitaria europea (TEAM) e inviarla alla Krankenkasse pubblica (nel mio caso l’AOK di Berlino), la quale vi rilascerà un documento che vi libera dall’obbligo di iscrivervi ad un’assicurazione sanitaria tedesca (Befreiung von der Krankenversicherungspflicht). In ogni caso consiglio di rivolgervi direttamente all’ufficio della vostra università che si incarica delle pratiche burocratiche per l’immatricolazione.

Possedere la tessera TEAM consente a tutti i cittadini dell’Unione Europea, che si trovino temporaneamente in un altro Stato Membro, l’accesso ai servizi sanitari del Paese ospite, alle stesse condizioni dei residenti.

Quando ancora non ero iscritta alla Krankenkasse, mi è capitato di recarmi un paio di volte dal medico generico. Mostrando semplicemente la tessera sanitaria sono stata ricevuta e visitata senza problemi.

La Tessera Europea di Assicurazione Malattia ha valore anche in caso di gravidanza e parto. Copre infatti le prestazioni prima e dopo il parto, che sono considerate medicalmente necessarie.

Tuttavia se si rimane in Germania per un lungo periodo (superiore ai 6 mesi) e si ha l’esigenza di sottoporsi a visite di routine o esami particolari, l’assicurazione sanitaria italiana non è sufficiente e sarà necessario firmare un’assicurazione sanitaria tedesca.

L’iscrizione all’Aire, comporta la perdita dell’assistenza sanitaria italiana. Stipularne una in Germania sarà in quel caso obbligatorio.

Disiscriversi dall’assicurazione sanitaria in Germania

Per disiscriversi dalla Krankenkasse dovrete dimostrare di non risiedere piú in Germania (e di avere quindi una copertura sanitaria in un altro paese). Sarà quindi necessario presentare alla vostra Krankenkasse una prova del cambio di residenza, l’Abmeldung, che potete richiedere in forma scritta, compilando il formulario scaricabile sulla pagina del comune di Berlino e inviandolo insieme agli altri documenti richiesti ad uno dei Bürgeramt competenti (trovate la lista in fondo alla pagina). Solitamente questo documento è sufficiente, ma vi potrebbe venire richiesta anche una prova del trasferimento in un altro paese, come il biglietto di viaggio, oppure un documento che attesti la nuova copertura sanitaria. Consiglio in ogni caso di mettervi in contatto con la propria Krankenkasse e comunicare con anticipo la vostra intenzione a cessare la copertura santiaria, onde evitare la brutta sorpresa di ricevere solleciti di pagamento.

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.