Press "Enter" to skip to content

Iscrizione all’AIRE: procedimento e conseguenze

In questo articolo rispondiamo in maniera chiara e diretta alle domande più frequenti riguardo l’iscrizione all’AIRE, l’assicurazione sanitaria e il rinnovo patente.

Cos’è l’AIRE e come funziona?

L’Aire, acronimo di “Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero”, non è altro che l’elenco dei cittadini italiani residenti all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. Si tratta di un registro pubblico gestito da ciascun Comune. Sotto il profilo fiscale, l’iscrizione all’AIRE consente all’italiano all’estero di pagare le tasse direttamente nel Paese ospite.

Piccola nota: Mentre con l’Anmeldung registriamo il nostro domicilio in Germania, l’iscrizione all’AIRE comporta il cambio di residenza.

È obbligatorio iscriversi all’AIRE?

La legge prevede che ogni cittadino che trasferisce la propria residenza all’estero debba presentare istanza, entro 90 giorni dall’avvenuto espatrio, di iscrizione all’AIRE. Ci si può iscrivere all’AIRE sia prima di espatriare, presentando la domanda nell’ultimo Comune di residenza nel quale si è vissuto, sia una volta arrivati nel Paese estero di residenza.

La mancata iscrizione all’AIRE non comporta sanzioni.

Come ci si iscrive all’AIRE?

L’iscrizione all’AIRE va richiesta utilizzando il portale dei servizi consolari online chiamato Fast It. Per utilizzare i servizi è necessario registrarsi con un indirizzo email. Una volta effettutata la registrazione accedete alla sezione “Anagrafe Consolare e Aire”, e selezionate la voce “Richiedere l’iscrizione all’Anagrafe degli italiani all’Estero”.

Compilate i campi richiesti con i vostri dati, stampate il modulo, firmatelo e caricatelo sul portale. In alternativa potete firmarlo digitalmente e risparmiare tempo e risorse. Sul portale dovete caricare il documento di identità e la copia della registrazione di domicilio in Germania (Meldebescheinigung) con data non anteriore a tre mesi.

Se siete impossibilitati a utilizzare il portale o avete difficoltà nel svolgere la procedura onlien potete richiedere l’iscrizione inviando la documentazione via posta elettronica all’indirizzo email anagrafe.berlino@esteri.it.o in formato cartaceo per posta ordinaria.

Completata la richiesta, il consolato provvede a comunicare l’iscrizione all’AIRE al Comune dove è registrata la vostra ultima residenza in Italia. Il Comune vi invierà per posta una lettera di conferma al vostro domicilio in Germania. In generale dopo 4 settimane dalla presentazione della domanda. Per esperienza posso dirvi che non sempre questa lettera viene inviata o arriva 🙂 . Potete verificare la vostra iscrizione all’AIRE controllando i vostri dati loggandovi sul portale Fast it e andando alla voce “Anagrafe Consolare e Aire” > “Registro personale”.

Attraverso il portale Fast it potrete comunicare anche il vostro eventuale cambio di domicilio in Germania o in un altro Paese.

Cosa comporta l’iscrizione?

Gli iscritti all’AIRE

  1. Pagheranno le tasse nel Paese estero dove vivono (se lavorano per un’azienda estera che versa il loro stipendio all’estero).
  2. Potranno svolgere direttamente presso l’ufficio consolare le pratiche per chiedere/rinnovare il passaporto e la carta di identità. Come riportato sul sito ufficiale dell’Ambasciata italiana, a partire dal 1 ottobre 2020, agli iscritti all’AIRE viene rilasciata la carta d’identità elettronica.
  3. Potranno di votare per le elezioni nazionali ed europee. Nel caso delle elezioni per il Parlamento Europeo, si potrà scegliere di votare per i rappresentanti del Paese dove risiedono oppure per i rappresentanti italiani.

Assicurazione sanitaria

Con l’iscrizione all’AIRE si perde il diritto al medico di base e all’assistenza ospedaliera, tuttavia non viene a mancare il diritto all’assistenza o ricovero urgente.

La perdita dell’assistenza sanitaria avviene automaticamente nel momento in cui ci si iscrive all’AIRE. Il Comune Italiano presso cui si era registrati comunica alla ASL la cancellazione della residenza italiana.

Tuttavia, ai cittadini con lo stato di emigrato che rientrino temporaneamente in Italia, sono riconosciute, a titolo gratuito, le prestazioni ospedaliere urgenti e per un periodo massimo di 90 giorni per ogni anno. In questi casi viene richiesta una dichiarazione sostitutiva di certificazione alla competente ASL, con la quale il cittadino autocertifica di essere nato in Italia, di possedere la cittadinanza italiana, nonche’ di risiedere all’estero, indicando il Comune dove risiede.

Patente

Il rinnovo della patente italiana è possibile solo in Italia presso la motorizzazione civile che l’ha rilasciata. In alternativa è possibile richiedere alle autorità tedesche competenti del luogo di residenza in Germania la conversione della propria patente italiana in una patente tedesca equivalente. Dovrete quindi recarvi all’ufficio chiamato Fahrerlaubnisbehörde, nei pressi di Friedrichstraße. Qui trovate le informazioni dettagliate riguardo a i documenti da presentare. La conversione della patente ha un costo di 35 euro.

Per ulteriori informazioni riguardo l’iscrizione all’AIRE vi rimandiamo al sito dell’Ambasciata d’Italia a Berlino, alla voce informazioni e servizi.

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.