Press "Enter" to skip to content

Il Praktikum: come cercare un tirocinio a Berlino

Dove cercare, come candidarsi e le diverse tipologie di tirocinio.

Nella capitale tedesca l’offerta di tirocini è molto ampia. Grandi e piccole aziende sono regolarmente alla ricerca di tirocinanti da formare professionalmente e da inserire eventualmente nell’organico con un contratto di lavoro.

La conoscenza del tedesco non è necessaria e dipende dall’ambito in cui cerca. Per aziende che trattano con clienti internazionali e operano nel mercato estero, la conoscenza dell’inglese e di altre lingue da parte del candidato, non di rado anche l’italiano a livello madrelingua, costituisce un plus se non un requisito necessario. Favoriscono la candidatura anche esperienze lavorative precedenti, esperienze interculturali, di studi all’estero, di volontariato. La concorrenza è molta. Di norma i corsi di studio prevedono un tirocinio obbligatorio e di conseguenza le aziende ricevono molte candidature soprattutto durante le ferie universitarie (Febbraio-Aprile e Luglio-Settembre). Bisogna certamente muoversi con anticipo e tenersi aperte diverse possibilità. È quindi bene inviare un numero consistente di candidature e facendo sempre attenzione a adattarle alla posizione offerta.

Dove cercare

Generalmente potete trovare annunci di offerta di tirocini cercando su piattaforme di ricerca lavoro come Indeed. Qui potete candidarvi direttamente per la posizione caricando il vostro curriculum o decidere di salvare gli annunci interessanti e candidarvi per email inviando in allegato i documenti richiesti.

In alternativa potete provare Glassdoor, che permette di aggiungere un numero maggiori di filtri e quindi una ricerca più specifica nonché di leggere recensioni lasciate da ex-tirocinanti e dipendenti dell’azienda.

Un’altra possibilità sono le Praktikumbörse, praktikumsstellen.de ad esempio, ed altri portali simili dove vengono pubblicate esclusivamente offerte di tirocinio.

Anche una semplice ricerca su piattaforme più generiche come eBay-kleinanzeigen, nella categoria “Praktika”, può dare risultati interessanti.

Se cercate un tirocinio in ambito culturale, da svolgere presso associazioni, festival, case editrici o di produzione cinematografiche, musei, gallerie d’arte etc. potete provare con una ricerca sul sito Kulturmanagement.net.

Altra piattaforma interessante è Goodjobs.de, dove vengono pubblicati posizioni di tirocinio presso aziende attive nel sociale, nella cultura, nella protezione ambiente/animale.

Se sapete già presso quale azienda vorreste svolgere il vostro tirocinio, è consigliabile visitarne il sito e informarvi alla voce Jobs/Karriere/Stellen se vi siano posizioni aperte. Nel caso non ve ne siano, si può optare per una “Initiativbewerbung”, ovvero una candidatura spontanea.

Come candidarsi

La candidatura ad un tirocinio è simile a quella per una normale posizione di lavoro. Solitamente occorre inviare il proprio curriculum, una lettera di presentazione e una lettera di referenze. Possono però venire richiesti anche una trascrizione con voti universitari o una copia del diploma. Agli studenti viene solitamente richiesto anche un documento che attesti l’immatricolazione all’università per i mesi in cui si svolgerà il tirocinio.

Tirocinio e Mindestlohn

La retribuzione del tirocinio dipende dalla sua tipologia e durata. Il Mindestlohn, che da gennaio 2020 ammonta a 9,35 €, non viene sempre garantito. Qui in seguito vi elenchiamo i diversi casi.

Il tirocinio dura più di 3 mesi: il salario minimo è pagabile solo se il tirocinio dura più di tre mesi. Ciò tiene conto del fatto che generalmente un tirocinante non contribuisce immediatamente al successo economico dell’azienda, ma viene inserito per svolgere un’esperienza formativa, che prevede per l’azienda un investimento di tempo e denaro.

Freiwilliges Praktikum, il tirocinio volontario: è un tirocinio che viene svolto su spontanea iniziativa, per maturare esperienza pratica da affiancare agli studi o come orientamento professionale per iniziare una (nuova) carriera. Prevede per legge la retribuzione minima se di durata superiore ai 3 mesi. Comporta inoltre la maturazione di due giorni di ferie al mese.

Pflichtpraktikum, Il tirocinio obbligatorio: i tirocini obbligatori sono generalmente quelli previsti in un percorso di studi. La durata è indifferente. In questo caso i tirocinanti non hanno diritto al salario minimo né a ferie.

Tipo di tirocinio, durata e remunerazione devono essere stabiliti nel contratto. Nell’annuncio viene solitamente specificato se il tirocinio viene o meno retribuito e quanto. Spesso viene offerta un “Aufwandsentschädigung“, traducibile come rimborso spese. Si tratta di una somma variabile che può arrivare fino a poche centinaia di euro, che può anche venire pagata in contanti, che aiuta il tirocinante a sostenere i costi di trasporto e di vitto e alloggio.

Valutate bene se scegliere di svolgere un tirocinio non pagato, soprattutto nel caso sia previsto un full time, perché non vi lascerà abbastanza tempo per un Nebenjob. Nel caso le vostre finanze ve lo permettano e qual’ora siate particolarmente interessati e motivati a lavorare per quell’azienda o in quell’ambito specifico, la mancata remunerazione passa in secondo piano.

Nota confortante: In quanto tirocinante avrete diritto ad uno sconto dei trasporti pubblici. Per ottenerlo dovrete recarvi agli uffici BVG con una lettera del vostro datore che attesti il vostro status di tirocinante. Vi rimandiamo a questa pagina per ulteriori informazioni.

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.